Pagine

lunedì 6 agosto 2012

La Caponata, ovvero la Caponata della nonna Enza

Ebbene si, questa è la ricetta della caponata di mia nonna Enza.

Da piccola adoravo guardarla cucinare, era bravissima in tutto. Qualunque piatto lei facesse era sempre perfetto. Ricordo che le dicevo: "Nonna tu nelle mani hai una polverina magica, perché tutto quello che prepari, lo rendi perfetto con quella polverina!"

Chissà forse ho preso da lei, non so!
Un bel giorno mi misi accanto a lei e le cominciai a chiedere tutte le ricette che ho gelosamente custodite in un quaderno, e guai chi me lo tocca!
Voi direte: " ma dai questa è la classica ricetta della caponata!"

Se lo notate non c'è un ingrediente........LA CIPOLLA.

Provatela e poi mi saprete dire!





Ingredienti per 4 persone
4 melanzane nere, 1 cuore di sedano con le foglie, 100 g di olive verdi snocciolate, 1 cucchiaio di capperi sotto sale, 1 tazza circa di passata di pomodoro, mezzo bicchiere di aceto bianco, 2 cucchiai circa di zucchero (dipende dal vostro gusto)

Lavate le melanzane e tagliatele a dadi, poi lasciatele per un'ora in un colapasta, cosparse di sale a perdere l'acqua di vegetazione (il cosiddetto "amaro").Sciacquatele, asciugatele con cura e friggetele in abbondante olio caldo.Quando saranno dorate, sgocciolatele e ponetele su carta da cucina.

Prendete il sedano, dopo averlo pulito, tagliatelo a pezzetti e mettetelo in un tegame con acqua fredda a cucinare. A metà cottura unite le olive verdi snocciolate, appena sono quasi cotte unite i capperi sciacquati dal sale.A cottura ultimata scolate il tutto.

Riscaldate la passata con olio, senza aggiungere soffritto.

Unite tutti gli ingredienti in una insalatiera, compreso la passata  e versarvi alternandolo agli ingredienti l'aceto e lo zucchero.
Volendo potete sciogliere lo zucchero nel bicchiere insieme all'aceto e, aggiungere altro zucchero, se gustandolo dovesse risultare ancora aspro, deve dare una sensazione di "agrodolce". (procedimento che preferisco)

Lasciare raffreddare e poi mettere in frigo.

Un consiglio: è più gustosa se preparata il giorno prima.




2 commenti:

  1. Ho tutto in frigo, mi sa che te la copio!
    Grazie a te e a nonna Enza!

    RispondiElimina